Gli ordini effettuati dal 13 al 21 agosto saranno evasi a partire dal 22 agosto. - Buone vacanze Pharmamedi
Per ordini telefonici, chiama il numero 0825-780833
Orari: lun-sab 9:00-13:00 / 16:30-20:00

Solari: come scegliere la giusta protezione in base alle esigenze della tua pelle

Solari: come scegliere la giusta protezione in base alle esigenze della tua pelle

Per proteggere e preservare lo stato della pelle durante l'esposizione al sole è importare scegliere dei solari che abbiano un coefficiente di protezione adatto alle caratteristiche della nostra cute. Questo risulta fondamentale se abbiamo un'epidermide con delle esigenze particolari, come per i bambini o nei casi di pelle particolarmente delicata. Vediamone qualche caso.

Pelle ipersensibile o acneica al sole
Se la pelle è sensibile/ipersensibile o iper-reattiva, la prima importante accortezza è quella di preferire protettivi solari privi di sostanze, ovvero formulati senza profumo, senza conservanti e senza altre sostanze che possano causare intolleranze e allergie. La seconda accortezza consiste nella scelta di solari che, tra le diverse fasce di protezione disponibili, rientrano nella protezione alta (SPF 30; SPF 50) o molto alta (SPF 50+), ricordando che l’SPF è il numero che esprime la capacità protettiva nei confronti dei raggi UVB, gli ultravioletti con attività pro-infiammatoria e infatti responsabili dell’eritema solare. In caso di pelle ipersensibile, possono essere più adatti protettivi solari formulati esclusivamente con filtri di tipo minerale. Per il viso in particolare può trattarsi di protettivi in versione colorata in cui oltre al biossido di Titanio sono presenti pigmenti minerali, indicati quando si desidera minimizzare imperfezioni cutanee ed eventuali discromie della pigmentazione. In caso di pelle seborroica a tendenza acneica  è importante utilizzare una protezione solare con fattore di protezione molto alto cioè con SPF 50+  perché, indipendentemente dal fototipo, è necessario contrastare il più possibile l’azione pro-infiammatoria dei raggi UVB. Inoltre i protettivi solari per la pelle a tendenza acneica sono formulati per contrastare la cheratinizzazione e regolare la produzione di sebo e testati non comedogeni, così da non favorire la formazione dei punti neri.

Protezione solare per i bambini
La pelle di neonati e bambini non ha ancora le difese adeguate e va protetta dal sole con le giuste cautele. Per prevenire i danni provocati dall'esposizione solare è dunque molto importante, soprattutto in tenera età, utilizzare protettivi solari. E’ meglio evitare l’esposizione diretta al sole, ma anche tenendoli sotto l’ombrellone è necessario applicare una protezione solare perché i raggi ultravioletti riflessi dalla sabbia raggiungono la pelle. Fino ai sei anni di età è opportuno scegliere un fattore di protezione  molto alto, SPF 50+, perché le scottature in età pediatrica sono particolarmente dannose in quanto aumentano il rischio di conseguenze dermatologiche anche molto serie da adulti. Per bambini più grandicelli è possibile scegliere una fascia di protezione inferiore, ma non è prudente scendere mai sotto un valore di SPF 30. Per i bambini è utile sempre scegliere un protettivo solare resistente o anche molto resistente all’acqua e che sia anche pratico da usare e quindi facile da distribuire senza essere appiccicoso per evitare che la sabbia si attacchi.

Inoltre, vi diamo quelche consiglio sulla modalità d'applicazione dei solari e sulla preparazione della pelle all'esposizione

Quanto, come e con che frequenza?
L’utilizzo corretto del solare è importante quanto la scelta del prodotto stesso: esso va infatti applicato nella giusta quantità e con frequenza. Bisogna spalmare il solare sulla pelle asciutta, meglio prima dell'esposizione al sole e prima di mettere il costume, così da non dimenticare alcune zone del corpo come quelle vicine al bordo del costume.  Poiché il fototipo di una persona è lo stesso in tutto il corpo, in generale lo stesso prodotto è adeguato per ogni zona esposta al sole. Nondimeno bisogna considerare che alcune parti del corpo non sono abitualmente esposte al sole o sono comunque più delicate. È quindi consigliabile un solare con SPF maggiore ad esempio per il naso, le labbra e le orecchie, meglio se in stick, pratico e sicuramente resistente all’acqua.  Per il corpo sono più pratiche da distribuire le formulazioni fluide, in latte  o latte spray,  mentre per il viso possono essere più piacevoli le texture cremose o anche protettivi colorati , soprattutto quando si desiderano minimizzare imperfezioni e discromie cutanee.  Se ci si espone al sole a lungo, è bene applicare il prodotto con frequenza perché con il sudore e il contatto con l'asciugamano, la sabbia o l'acqua, l’efficacia della protezione diminuisce. Indicativamente si considerano le due ore come un intervallo ragionevole tra una applicazione e l’altra. In caso di bagni frequenti o lunghi, dopo, si consiglia di rinnovare l’applicazione, anche se si utilizzano prodotti resistenti all’acqua.

Il solare acquistato lo scorso anno si può ancora utilizzare?
Il PAO che sta per Period After Opening indica per quanti mesi dopo l’apertura il prodotto mantiene le sue caratteristiche di funzionalità e di sicurezza. In generale un solare in latte o crema ha un PAO di 12 mesi, quindi se acquistato a inizio estate e per qualsiasi motivo non utilizzato tutto, è consigliabile finirlo in occasione delle prime e brevi esposizioni dell’anno successivo, cioè circa entro i 12 mesi indicati dal PAO.Se si tratta di un solare con protezione molto alta (SPF 50+), magari utilizzato da chi ha la carnagione molto chiara, meglio comunque aprire una confezione nuova.

Perché usare gli integratori solari?
Gli integratori solari sono consigliati, specialmente a chi ha una carnagione molto chiara (fototipo I e II), per preparare la pelle al sole e prevenire l'insorgere di eritemi, scottature ed intolleranze cutanee. Questi complementi alimentari sono ideali anche per le persone che, per svariati motivi (problemi di salute, attività lavorativa ecc.), non si espongono al sole da molto tempo. I prodotti a base di beta-carotene, estratti vegetali e vitamine sono studiati appositamente per preparare l'approccio con il sole nella stagione estiva  e devono sempre essere utilizzati in sinergia con le tradizionali creme solari per rendere il sole un alleato del nostro benessere ed evitare che l'esposizione possa causare gravi problemi alla salute.
Su pharmamedi.it vi consigliamo degli integratori solari che possono fare al caso vostro: http://pharmamedi.it/integratori-per-il-sole

Lascia un commento